recensione tagged posts

Il grande dimenticato: “Il Mucchio Selvaggio” 50 anni dopo.

Nel giugno di 50 anni fa, usciva nelle sale Il Mucchio Selvaggio, l’ultimo grande western classico, nonché il film con cui il (cattivo) maestro Sam Peckinpah si rimboccò le maniche e mise in riga tutti i registi di questo mondo su come si girano le scene d’azione. Oggi, che si vocifera di un remake affidato a Mel Gibson, ripercorriamo la storia dell’originale e del suo regista.

Ultimamente, proprio nel cinquantennale del film (1969-2019) si parla di un remake de Il Mucchio Selvaggio. La regia dovrebbe essere di Mel Gibson e tra gli interpreti dovrebbero figurare Michael Fassbender, Jamie “Django”Foxx, e Peter “Lannister” Dinklage.

Come? Non avete mai sentito nominare Il Mucchio Selvaggio?!?

Beh, non mi stupisce...

Read More

Batman v Nietzsche: The Killing Joke

In occasione del film animato, rispolveriamo un capolavoro della mitologia supereroistica e del fumetto tout-court. Ma il film sarà all’altezza?

4eaa6c13a05bc

Da alcuni giorni è uscito il film d’animazione della collana DC Animated Universe della Warner Bros tratto da Batman: The Killing Joke. Il film è visibile sottotitolato in italiano su itunes.
Scritta dal più grande sceneggiatore vivente, Alan Moore (V per Vendetta, Watchmen) e disegnata dall’iperrealistico e certosino Brian Bolland (ora perlopiù copertinista, per via della sua comprensibile lentezza), la graphic novel The Killing Joke (1988) è considerata una delle migliori storie di Batman mai realizzate.

Bolland (in primo piano) e Moore (il barbone dietro)

Bolland (in primo piano) e Moore (il barbone dietro)


Moore non l’ha mai amata particolarmente, eppure ha tutto ciò che si possa desid...

Read More

Stessa solfa, in tinte autunnali: Highlander 3

Se il secondo film falliva perché osava troppo rispetto al capostipite, questo ha il problema opposto. Un sequel-fotocopia con qualche guizzo tra musica e fotografia.

highlander_3k

Ricordate dov’eravamo rimasti?
Highlander 2 era stato linciato da fan e critica. Tuttavia, misteriosamente, aveva incassato bene ai botteghini. Ciò permise la creazione di un nuovo capitolo. Ma, dato che i produttori s’erano scottati le dita distaccandosi troppo dal capostipite, stavolta la parola d’ordine sarebbe stata ritornare ai temi e alle atmosfere con cui la saga era nata. Ed è proprio questa eccessiva aderenza al primo film il problema di Highlander 3.

Connor&Alex

Highlander 3 (uscito in originale come Highlander 3: The Sorcerer, o Highlander 3: The Final Dimension) fu scritto dal produttore William Panzer e da Brad Mirman ...

Read More

In difesa di Brian Clemens: Captain Kronos (1974)

Prima di proseguire con la nostra disamina della saga di Highlander abbiamo deciso di aprire una piccola appendice all’argomento capitolo 2 e a riscattare in parte la figura(ccia) del suo sceneggiatore Brian Clemens, ricordandolo stavolta per la sua creatura più riuscita.

captain-kronos-vampire-hunter-(1974)-large-picture

Brain Clemens, chi era costui?” direbbe Manzoni. Fuori dalla natia Inghilterra è conosciuto per aver contribuito al soggetto e alla sceneggiatura di Highlander II, uno dei sequel più sgangherati e involontariamente demenziali della storia del cinema.

Tuttavia Clemens (1931-2015) fu anche uno dei più importanti registi della tv britannica, e già in precedenza si cimentò col cinema fantastico, mescolando generi e citazioni e ottenendo risultati ben più interessanti.

Riteniamo quindi sia giusto ricordare Brian C...

Read More

DYLAN DOG – SPAZIO PROFONDO

2e98e278387933dfdd1a031d422ae067

Che Dylan Dog avesse bisogno di una bella rinfrescata lo si intuiva da tempo.
Il tema Horror, lo splatter e il mistero che ha sempre accompagnato l’indagatore dell’incubo era scemato sempre più, numero dopo numero. Pur amando il personaggio di Dylan, che è stato il mio primo fumetto bonelliano in assoluto, ultimamente l’avevo perso di vista: le storie erano diventate piuttosto banali e piatte, e non acchiappavano più il lettore come un tempo con spettri, mostri e omicidi efferati.
Insomma, il nostro protagonista era diventato indagatore e basta.
Potete capire il mio interessamento quando la Bonelli ha annunciato un completo restyling della testata, affidando a Recchioni il compito di recuperare l’attenzione dei lettori che, come me, non mostravano più interesse per l’inquilino di Crav...

Read More

BATTLE ROYALE – Quando anche uccidere diventa un divertimento

BattleRoyale2 Web

Questo è sicuramente uno di quei fumetti che o si ama o si odia, non ci sono vie di mezzo.
Io personalmente l’ho amato, e lo considero quanto di più vicino a un capolavoro del genere Seinen Manga.
Sto parlando di Battle Royale, manga del 2000 basato sull’omonimo romanzo, scritto da Koushun Takami (già autore del libro) e disegnato da Masayuki Taguchi.
La trama è ambientata nella Repubblica della grande Asia (ossia, guarda caso, il Giappone), un paese dittatoriale in conflitto con l’America e con diversi altri stati del mondo.
In questa nazione ogni anno una classe di terza media viene sorteggiata per partecipare al Programma, un gioco nel quale i ragazzi vengono portati in un posto isolato, dotati di un’arma a caso (che sia un mitra, un mestolo da cucina o un tamagotchi) e costretti a u...

Read More