Musica tagged posts

Non può piovere per un quarto di secolo: i 25 anni de “Il Corvo”

Il 13 maggio 1994 usciva nelle sale Il Corvo. Divenuto instant-cult, è stato poi ridimensionato in base alla scuola di pensiero del: “Eh, ma se non moriva Brandon, Il Corvo restava un filmetto da venerdì sera su Italia 1…”. Beh, questa NON è la nostra filosofia.

Tra i miei cinecomic preferiti, Il Corvo è quello che riguardo di meno. Sarà la sua fama di film maledetto, ma sta di fatto che una volta l’ho guardato ed è crollato un pezzo di cornicione da casa mia, un’altra volta mio padre ha avuto una emorragia dal naso e ho dovuto portarlo di notte al pronto soccorso. Insomma, come si dice: “Non è vero, ma ci credo”.

Vabbé, finite le note autobiografiche (e sperando di arrivare vivo alla fine dell’articolo), partiamo con la sigla:

Una vecchia leggenda narra che, quando accade qu...

Read More

Ladyhawke: la colonna sonora in versione extended

La-La-Land Records, etichetta giovane ma che ha già saputo farsi apprezzare, aggiunge un nuovo titolo alla linea Expanded Archival Collection, che ci ha già regalato altre chicche come le versioni estese delle partiture di Danny Elfman per i Batman di Tim Burton.
Annunciata da più di un anno, dallo scorso 10 febbraio è finalmente disponibile, in una tiratura limitata di 3000 copie, la colonna sonora di Andrew Powell (membro degli Alan Parsons Project) per Ladyhawke (1984).

Plurireplicatissimo (specie nelle prime serate di Italia 1 negli anni ’90), diretto dall’ottimo Richard Donner (Superman, i Goonies, Arma Letale), e sorretto da un cast azzeccatissimo (guidato da Rutger Hauer, Michelle Pfeiffer e Matthew Broderick), Ladyhawke è divenuto un cl...

Read More

Nell’84 c’era anche Hill: Strade di Fuoco.

Prima che finisca il 2014, festeggiamo il 30° anniversario del cult sconosciuto di Walter Hill.
Questo capodanno “is what it means to be young”

Streets_of_fire_Wallpapers01

Strade di Fuoco (Streets of Fire, 1984). Per la critica ufficiale, un costoso flop dimenticabile (e difatti dimenticato).

Per chi ha avuto la fortuna di vederlo, uno dei grandi classici degli anni ’80.

337894_largeAvete presente, no? Quei film là di quegli anni là, che ridendo e scherzando, nulla sul serio ma tutto per bene, hanno edificato il 90% dell’immaginario contemporaneo (ragazzini che oggi vanno al cinema a vedere Twilight o Hunger Games? Soooca !!!)
Basti pensare che, nel solo 1984, uscirono anche Indiana Jones e il Tempio Maledetto, Terminator, GhostbustersLadyhawke, I Goonies e Gremlins, mica pizza e fichi.

Quindi, prima che ne scada il 3...

Read More

Ad Halloween Rockeggiamo: Morte a 33 Giri

Dagli anni d’oro del metal, il film perfetto per una festa con qualche brivido e tanto rock. Pornti a festeggiare a morte?

C’è chi Halloween non lo festeggia, chi lo festeggia raccontandosi storie “di paura” come negli special de I Simpson, e chi lo festeggia facendo (per l’appunto) festa.

Ecco, il film che abbiamo deciso di rispolverare per questo 31 ottobre farà felici le ultime due categorie, unendo la dimensione horror a quella musicale (ingrediente fondamentale per le feste insieme ad alcol e gnocca, ma non divaghiamo…).

Stiamo parlando di un film che chi era ragazzino negli anni ’80 forse ricorderà associato ai passaggi televisivi su Italia 1, ai bei tempi del ciclo Venerdì con Zio Tibia (geniale omaggio nostrano ai fumetti anni ’50 Tales From The Crypt, ispirator...

Read More

Bruce Broughton, l’anti-Hans Zimmer

Torna nei negozi di dischi, grazie ad Intrada, uno dei compositori più validi e snobbati della Hollywood contemporanea. Un valido antidoto alle soundtrack insipide dell’inflazionato Zimmer…

brosco

Oggi come oggi, il tedesco Hans Zimmer è il compositore di colonne sonore più gettonato da tutti i blockbuster hollywoodiani. Purtroppo.

E se ho tempo, ti faccio anche la suoneria del telefonino...

E se ho tempo, ti faccio anche la suoneria del telefonino…

Ricordate com’erano belle le colonne sonore che Zimmer compose tra gli anni ’80 e ’90, quand’era un compositore giovane e ricco di idee? Per dire:

Ecco, dimenticatele...

Read More