Marvel tagged posts

Conan il Barbaro. Una retrospettiva aspettando Amazon.

Amazon ha di poco avviato la pre-produzione di una serie tv su Conan il Barbaro, l’eroe creato negli anni ’30 da Robert Ervin Howard, e divenuto uno dei personaggi letterari più inflazionati tra carta stampata, cinema e tv nel corso dei decenni (al pari dei vari Tarzan, Sherlock Holmes, Dracula, Harry Potter ecc.)

Per i profani che conoscessero Conan solo per i film con Arnold Schwarzenegger, abbiamo deciso di stilare un piccolo “atlante” sul materiale principale riguardante il mondo del nostro eroe. Pronti a fare un viaggetto nella Cimmeria dell’era hyboriana? Let’s go!

Vai con la scampagnata!


I LIBRI ORIGINALI.

Sebbene si sia suicidato a soli 30 anni, lo scrittore texano Robert Ervin Howard (1906-1936) ha lasciato una mole incredibile di romanzi e racconti di ogni genere: western, ...

Read More

L’eleganza del macabro – R.I.P. Bernie Wrightson

Se n’è andato un gigante del fumetto, specie quello horror-fantastico, a cui perfino Alan Moore e Neil Gaiman devono qualcosa .

Bernie_Wrightson
Nato in Maryland nel 1926, Bernie Wrightson iniziò ad apprendere i rudimenti del disegno grazie al programma tv You Are an Artist, di John Gnagy.

Dopo una fan-art pubblicata su Creepy (testata rivale di Tales from the Crypt) divenne illustratore per il Baltimora Sun. Nel 1967 conobbe il suo massimo ispiratore, il maestro della fantasy Frank Frazetta, a una convention a New York.
L’anno seguente Dick Giordano, editor alla DC Comics, lo assunse come disegnatore Freelance.

17_colorcreaturebook_thewitch

Nel 1971 Bernie e lo sceneggiatore Len Wein (il “papà” di Wolverine) crearono il personaggio di Swamp Thing, la creatura della palude...

Read More

Si stava meglio quando si stava peggio: I Fantastici Quattro (1994)

L’avevamo previsto già dall’annuncio del cast: Fantastic 4 di Josh Trank sarebbe stato un flop. E, dato che è talmente brutto che rischia di far rivalutare Batman & Robin con George Clooney, abbiamo pensato di non parlarvi di questo film, bensì del primissimo film del quartetto, prodotto da Roger Corman vent’anni fa e mai uscito in sala.

Nel 1992 si sparse nell’aere la voce che fosse in lavorazione un film sui Fantastici Quattro, e che la pellicola avrebbe avuto come executive producer Roger Corman.
corman
Corman (oscar alla carriera nel 2010) si fece apprezzare come regista negli anni ’60 con adattamenti dei racconti di Edgar Allan Poe (Il Pozzo e il Pendolo, La Maschera della Morte Rossa, entrambi con Vincent Price), ma è passato alla storia del ci...

Read More

AAA nuovo Peter Parker cercasi

Salve gente!

Come avevamo già parlato in questo articolo, ora che la Sony e la Marvel hanno deciso di accordarsi per fare entrare Spider-Man nel Marvel Cinematic Universe il personaggio verrà nuovamente “rebootato”.
Questo vuol dire che neanche il tempo di abituarci a vedere Andrew Garfield al posto di Tobey Maguire, che dovremo sorbirci un terzo attore sostituire il protagonista dei due sfortunati The Amazing Spider-Man.

Stando però a quello che in questi giorni sta trapelando in rete, i piani alti della Marvel vorrebbero distaccarsi completamente dalle due saghe precedenti, e sfornare uno Spidey molto più giovane e sfrontato, sulla falsa riga dei fumetti Ultimate, ma sopratutto dell’ultima serie animata Ultimate Spider-Man (che a dispetto del titolo nulla ha a che vedere coi fumetti, ed è anzi rivolta ad un pubblico molto giovane, dai 6 ai 14/15 anni).

Già questo basterebbe per smorzare fin da subito l’entusiasmo generale, ma la prospettiva di vedere uno Spider-Man alto un metro e cinquanta che fa battute stupide per un’ora e mezza potrebbe essere il minore dei mali.
Per il ruolo del giovane Peter Parker infatti, si vocifera che i candidati principali siano Asa Butterfield e Tom Holland. E il fatto che i loro nomi per la maggior parte di noi facciano rima con “e chi cazzo sarebbero questi due?” non è strano per niente.
Il primo, famoso (se così possiamo dire) per Il bambino dal pigiama a righe e per il ruolo del piccolo Mordred nella serie TV Merlin, è un classe ’97 con una faccia che tutto può far pensare tranne che ad un supereroe e che nonostante i suoi 18 anni ne dimostra si e no 13.
Il secondo invece, classe ’96, ha un curriculum ancora più spoglio del primo, e deve il suo successo a non si sa bene cosa.
Per carità, potrebbero anche essere attori prodigiosi, ma personalmente non avevo la minima idea di chi fossero, e se non esistessero Google e Wikipedia non lo saprei neanche adesso, quindi non mi esprimo su altro e lascio giudicare a voi.

butterfield-holland-copertina

Asa Butterfield (a sinistra) e Tom Holland (a destra) in tutto il loro splendore.

Nonostante lo scetticismo comunque, la storia è piena di casi simili a questo, in cui un attore ingaggiato per un determinato ruolo sembra la persona meno adatta del mondo, eppure alla fine riesce comunque a fare molto bene (come Chris Evans in Captain America) ma è anche vero che questo miracolo non sempre succede.
Forse la Marvel sta azzardando un po’ troppo, e questa idea di voler creare uno Spider-Man liceale in piena adolescenza per 3 o 4 film non convince del tutto, ma da gente che è riuscita a rendere fighi personaggi come i Guardiani della Gallassia o Ant-Man (supereroi praticamente semisconosciuti) possiamo aspettarci di tutto.

Speriamo di sbagliarci quindi, e soprattutto speriamo che alla fine il nuovo Peter Parker venga scelto in base a criteri un po’ seri,e non il solo “più è giovane, più riusciamo ad utilizzarlo all’interno del nostro universo”.

SPMCU

Read More

POLEMICHE SULLA SPIDER GWEN DI FRANK CHO

Buon lunedì figlioli!

Molti di voi si ricorderanno sicuramente delle enormi, grandissime e stupidissime polemiche sulla ormai famosissima Spider-Woman disegnata dal grande maestro dell’erotico Milo Manara. Come? Avete vissuto in Patagonia gli ultimi mesi per raccogliere bacche e ve la siete persa? Rimediamo:

C_4_foto_1197996_image

La copertina in questione alla fine non fu pubblicata, promisero delle variant, alla fine non pubblicarono nemmeno quelle, insomma accadde un macello così intricato che nemmeno io ho capito bene come è finita la storia. Ebbene, tempo dopo, un grandissimo disegnatore Marvel chiamato Frank Cho ha voluto omaggiare la posa “osè” di Manara con questa illustrazione di Spider Gwen.

Spider-Gwen-di-Frank-Cho1

Apriti ‘o cielo...

Read More

Quando il ragno salta lo squalo: Superior Spider-Man

Il Dr. Octopus nel corpo dell’Uomo Ragno. Sapevamo che non era una cosa seria.  Ma l’idea di Dan Slott ha avuto o no un suo perché ?

Si è conclusa anche in Italia la collana Superior Spider-Man che negli U.S.A. ha causato allo sceneggiatore Dan Slott addirittura minacce di morte da parte dei fan dell’Arrampicamuri (non è una novità: era già successo nel ’73, a Gerry Conway e Gil Kane per la morte di Gwen Stacy!).
Slott parte da un’idea shock: in Amazing Spider-Man #700, Otto Octavius, meglio noto come Dottor Octopus, ormai moribondo, riesce a scambiare la propria mente con quella di Peter Parker/Spider-Man.

idea che ha lasciato "perplessi" molti lettori...

idea che ha lasciato “perplessi” molti lettori…

Peter però, prima di morire, fa in modo che Otto, oltre al suo corpo, erediti anche i suoi ricordi e il suo senso morale

Read More

GUARDIANI DELLA GALASSIA – LA RECENSIONE

meaoqY5
Diciamo la verità: quando la Marvel ha annunciato un nuovo film intitolato “Guardiani della Galassia”, tutti abbiamo pensato “E chi minghia sono questi?”
Aspettate, sono assolutamente convinto che qualcuno di voi ben sapeva della loro esistenza prima che ci bombardassero di post promozionali su un procione con un bel mitragliozzo e lo slogan “DAVE BAUTISTA è drax il distruttore”, ma qua stiamo parlando della gente che legge ogni tanto qualcosa della casa delle idee, per non dire un tubo.
Comunque sia, la stragrande maggioranza delle persone non avrebbe puntato nemmeno un nichelino su questo film, anzi, quei pochi che osavano dire “Eh si un po’ mi ispira” venivano guardati con un leggero disprezzo. Tutto, almeno, finché non arrivarono le prime esaltanti recensioni dall’e...

Read More

Drew Goddard dirigerà il film dedicato ai Sinistri Sei

sinistriseimarvelchebei

Pare che Drew Goddard sia in trattative avanzate per dirigere il film spin-off incentrato sui Sinistri Sei, lo storico gruppo di super nemici dell’ Uomo Ragno; alcuni dei componenti sono già presenti in The Amazing SpiderMan 2, che a breve uscirà nelle sale. Goddard era già stato incaricato di scrivere la sceneggiatura della pellicola. Regista di Quella casa nel bosco di cui è sceneggiatore insieme a Joss Whedon (il regista del fantastico The Avengers), Goddard ha lavorato come sceneggiatore anche alle serie Lost, Alias e alla sceneggiatura del film Cloverfield; attualmente è al lavoro anche sul progetto della serie su Daredevil per i Marvel Studios. Con un curriculum del genere possiamo anche augurargli “in bocca al lupo”.

Read More