giovanni tagged posts

Joker Leone D’Oro? Ridi, Pagliaccio!

Più un cinecomic è poco “comic” e più viene incensato. C’è poco da stare allegri…

OK, l’abbiamo saputo tutti. Joker, il film sulle origini della nemesi di Batman, diretto da Todd Phillips (Una Notte da Leoni) ma pesantemente supervisionato da Martin Scorsese, ha vinto il Leone D’Oro a Venezia.
Il film è un capolavoro assoluto, Joaquin Phoenix è il più grande attore di tutti i tempi, bla bla bla…

Ma cosa sappiamo da quanto è trapelato dal trailer e da vari rumors?
Che la pellicola non ha nulla da spartire con la genesi del personaggio come narrata nei fumetti, e che gli unici legami con la pagina disegnata sono la presenza di Thomas Wayne (interpretato da Brett Cullen, lo sceriffo Sam Cain de I Ragazzi della Prateria), un piccolo Bruce (che, data la differenza d’età, da grand...

Read More

Il grande dimenticato: “Il Mucchio Selvaggio” 50 anni dopo.

Nel giugno di 50 anni fa, usciva nelle sale Il Mucchio Selvaggio, l’ultimo grande western classico, nonché il film con cui il (cattivo) maestro Sam Peckinpah si rimboccò le maniche e mise in riga tutti i registi di questo mondo su come si girano le scene d’azione. Oggi, che si vocifera di un remake affidato a Mel Gibson, ripercorriamo la storia dell’originale e del suo regista.

Ultimamente, proprio nel cinquantennale del film (1969-2019) si parla di un remake de Il Mucchio Selvaggio. La regia dovrebbe essere di Mel Gibson e tra gli interpreti dovrebbero figurare Michael Fassbender, Jamie “Django”Foxx, e Peter “Lannister” Dinklage.

Come? Non avete mai sentito nominare Il Mucchio Selvaggio?!?

Beh, non mi stupisce...

Read More

Game of Thrones: perché continua a non piacermi, e non piace più neanche a voi

Siedi sulla riva di un fiume e aspetta. Un giorno vedrai passare il cadavere del tuo nemico”
(Confucio)

Anni fa scrissi Game of Thrones: perché non mi piace, il mio articolo più letto e più contestato. Ora che è finita la menata la saga è giunta alla sua epica conclusione, molti sono rimasti delusi al punto da indire una petizione per rigirare l’ultima stagione da capo.

A me, che non ho mai granché apprezzato Il Trono di Spade fin dall’inizio, la cosa non ha fatto né caldo né freddo. Vorrei solo spendere due parole sulle cose che non mi hanno convinto (e che a quanto pare non hanno convinto neanche voi).

Posa finale da teen drama per alzare la qualità

1 – Zombie apocalypse < Crisi di governo

Sarò strano io, ma ho sempre pensato che un’invasione di zombie fosse un’anticchia ...

Read More

Non può piovere per un quarto di secolo: i 25 anni de “Il Corvo”

Il 13 maggio 1994 usciva nelle sale Il Corvo. Divenuto instant-cult, è stato poi ridimensionato in base alla scuola di pensiero del: “Eh, ma se non moriva Brandon, Il Corvo restava un filmetto da venerdì sera su Italia 1…”. Beh, questa NON è la nostra filosofia.

Tra i miei cinecomic preferiti, Il Corvo è quello che riguardo di meno. Sarà la sua fama di film maledetto, ma sta di fatto che una volta l’ho guardato ed è crollato un pezzo di cornicione da casa mia, un’altra volta mio padre ha avuto una emorragia dal naso e ho dovuto portarlo di notte al pronto soccorso. Insomma, come si dice: “Non è vero, ma ci credo”.

Vabbé, finite le note autobiografiche (e sperando di arrivare vivo alla fine dell’articolo), partiamo con la sigla:

Una vecchia leggenda narra che, quando accade qu...

Read More

Ultimo dei classici, primo dei moderni: i 30 de La Sirenetta (in 4K)

Sono passati 30 anni da quando La Sirenetta segnò la nascita di una nuova età dell’oro in casa Disney. Per l’occasione in U.S.A. Esce una versione 4K che finalmente fa giustizia delle passate edizioni digitali non proprio perfette.

La storia la ricordiamo tutti: la sirenetta Ariel, incuriosita dagli umani, s’innamora del principe Eric dopo averlo salvato da un naufragio. Ma suo padre, re Tritone, iperprotettivo e prevenuto verso gli umani, le proibisce ogni contatto col mondo in superficie.

Ariel stringe allora un patto con Ursula, la strega del mare: in cambio della sua voce, Ariel avrà le gambe. Ma, se entro tre giorni non riuscirà a strappare ad Eric il bacio del vero amore, Ariel tornerà una sirena, e apparterrà per sempre a Ursula.

Impresa non facile, dato che della sua salvatr...

Read More

INCRINE: Una storia condivisa

Qualche mese fa, sulla nostra pagina Facebook, vi avevamo accennato ad Incrine un progetto a fumetti collettivo, ideato e scritto da Massimo Faini e disegnato da oltre 70 artisti tra professionisti ed esordienti, tra cui il nostro Giovanni Alessi.

Mercoledì 19 dicembre, alle ore 21:00, presso la Biblioteca di Palazzolo Sull’Oglio (Bs) in via Lungo Oglio C. Battisti 17, si terrà la presentazione ufficiale dell’opera.
L’organizzazione dell’evento è a cura dell’associazione Tabula Rasa. Lo sceneggiatore e alcuni dei disegnatori saranno presenti per rispondere a domande, firmare copie eccetera.

La sinossi dell’opera

Un uomo si risveglia nella spazzatura con un proiettile in testa e senza più alcun ricordo...

Read More

R.I.P. Isao Takahata (1935-2018)

Ci ha lasciati a 82 anni Isao Takahata, socio storico del più celebre Hayao Miyazaki (e co-fondatore dello Studio Ghibli).

Diresse alcuni episodi di Lupin III (prima serie), inaugurando poi il filone World Materpiece Theatre (serie giapponesi tratte da classici della letteratura occidentale) con Heidi, Anna dai Capelli Rossi e Marco (che, pur essendo tratto dall’italiano Dagli Appennini alle Ande di De Amicis, curiosamente dei tre è il meno replicato in Italia).

Al cinema debuttò nel ’68 con La Grande Avventura del Piccolo Principe Valiant, ma il suo capolavoro arrivò vent’anni dopo, con lo straziante Una Tomba per le Lucciole (1988): ambientato durante la seconda guerra mondiale, narra del piccolo orfano Seita e della sorellina Setsuko, abbandonati a se stessi in un mondo in pezz...

Read More

L’Armata delle Tenebre: il Blu-Ray Unboxing

Del masterpiece di Sam Raimi abbiamo parlato a queste coordinate, mentre attendevamo il debutto della serie tv Ash vs Evil Dead. Oggi Passiamo in rassegna la magniloquente edizione Blu-Ray targata Midnight Factory.

Se L’Armata delle Tenebre è un classico che gode di un culto trasversale (dagli amanti dello splatter a quelli del cinema fantasy anni ’80), è anche vero che, specie al di fuori del mercato anglofono, non è mai stato uno dei primi film che i distributori pensano di ri-editare ogniqualvolta viene inventato un nuovo supporto home-video.

I primi Dvd arrivarono intorno al 1996. La prima edizione Dvd italica de L’Armata (firmata Storm) giunse solo nel 2003. Occorsero altri quattro anni per avere anche da noi l’edizione MGM/FOX, identica a quella distribuita in altri Paesi.

 

Il ...

Read More

Sentinel: ricordando Paul De Meo

Addio, Paul. Grazie a te e a Bill per aver mostrato al mondo che è possibile portare i fumetti al cinema e in tv senza zavorrarli con subplot da telenovela alla Smallville…

È scomparso improvvisamente, a 64 anni, lo sceneggiatore e produttore Paul De Meo, che insieme al collega e amico Danny Bilson (figlio del regista televisivo Bruce, e a sua volta padre di Rachel, la Summer del serial cult OC – Orange County) ha creato una formidabile accoppiata che ha attraversato gli anni ’80 e ’90 regalandoci poche ma preziose perle.

Paul De Meo (sinistra) e Danny Bilson (destra)

La carriera dei due iniziò nell’85 con il film sci-fi Trancers: Corsa nel tempo, diretto dal mago dei B-Movies Charles Band, patrono della Full Moon Entertainment.

Nel 1990, proposero alla Warner il copione del pilot di u...

Read More

Omero e Conrad tra mandrie e cowboy: Lonesome Dove.

Torna in libreria, a 30 anni dal premio Pulitzer, il romanzo di Larry McMurtry che ha dato origine a una delle saghe letterarie e televisive più affascinanti del nostro tempo.

Spesso le avventure più grandi nascono dagli spunti più banali.
L’Odissea è la più famosa avventura di tutti i tempi, e narra di un tizio che s’è perso in mare per vent’anni tra mostri marini e giganti con un occhio solo.
Nel Signore degli Anelli c’è da gettare un anello in un vulcano.

In Lonesome Dove c’è da spostare delle vacche verso nord. Eppure nel mezzo ci sta tutto: l’amicizia virile, il conflitto tra dovere e sentimenti, l’amore non corrisposto eccetera.

IL ROMANZO

Nel 1977 Larry McMurtry era un romanziere/sceneggiatore abbastanza quotato...

Read More