fantasy tagged posts

Hercules: fu vero trash?

Esattamente vent’anni fa, il 22 novembre 1999, andava in onda negli USA l’ultima puntata di Hercules: The Legendary Journeys. La serie che (insieme al suo spin-off Xena) ha sdoganato il genere fantasy in tv.
Ritenuto da molti una cafonata ignorante, è in realtà l’opera con cui Sam Raimi ha portato avanti quella sua poetica cazzaro-citazionista che aveva già sfoggiato nel cinema horror. Ripercorriamone la storia.

QUESTA È LA STORIA DI UN TEMPO LONTANISSIMO…

All’inizio degli anni ’90 Sam Raimi era ancora lontano dal diventare, grazie ai fasti della trilogia di Spider-Man (o almeno i primi due) uno dei più influenti registi di Hollywood, ma s’era già guadagnato il suo zoccolo duro d’estimatori grazie alla trilogia di Evil Dead, nota in Italia come La Casa, La Casa 2 e L’Armata delle...

Read More

Game of Thrones: perché continua a non piacermi, e non piace più neanche a voi

Siedi sulla riva di un fiume e aspetta. Un giorno vedrai passare il cadavere del tuo nemico”
(Confucio)

Anni fa scrissi Game of Thrones: perché non mi piace, il mio articolo più letto e più contestato. Ora che è finita la menata la saga è giunta alla sua epica conclusione, molti sono rimasti delusi al punto da indire una petizione per rigirare l’ultima stagione da capo.

A me, che non ho mai granché apprezzato Il Trono di Spade fin dall’inizio, la cosa non ha fatto né caldo né freddo. Vorrei solo spendere due parole sulle cose che non mi hanno convinto (e che a quanto pare non hanno convinto neanche voi).

Posa finale da teen drama per alzare la qualità

1 – Zombie apocalypse < Crisi di governo

Sarò strano io, ma ho sempre pensato che un’invasione di zombie fosse un’anticchia ...

Read More

Robin of Sherwood: il Robin Hood completo e ragionato

Sconosciuto in Italia, il bel telefilm britannico degli anni ’80 ha rilanciato il mito di Robin Hood meglio di tante pellicole cinematografiche. Una versione talmente ampia e completa che ci ha addirittura regalato ben due incarnazioni dell’eroe.

È possibile dire qualcosa di nuovo su Robin Hood? Ridley Scott nel 2010 ha pigiato sulla violenza e sul guerresco, trasformandolo in un ibrido tra Braveheart e Il Gladiatore.

“Meno calzamaglia, più sangue in faccia.”

Mentre scrivo, l’esordiente Otto Bathurst ne ha confezionato una versione futurista con un Little John nero (Jamie Foxx) versione Obi-Wan Kenobi e action da videogame, che si sta dimostrando un flop di pubblico e critica fin dai primi giorni nelle sale.

“Robin Hood: un Assassin’s Creed in Calzamaglia”

Eppure c’è stato chi ha sapu...

Read More

Conan il Barbaro. Una retrospettiva aspettando Amazon.

Amazon ha di poco avviato la pre-produzione di una serie tv su Conan il Barbaro, l’eroe creato negli anni ’30 da Robert Ervin Howard, e divenuto uno dei personaggi letterari più inflazionati tra carta stampata, cinema e tv nel corso dei decenni (al pari dei vari Tarzan, Sherlock Holmes, Dracula, Harry Potter ecc.)

Per i profani che conoscessero Conan solo per i film con Arnold Schwarzenegger, abbiamo deciso di stilare un piccolo “atlante” sul materiale principale riguardante il mondo del nostro eroe. Pronti a fare un viaggetto nella Cimmeria dell’era hyboriana? Let’s go!

Vai con la scampagnata!


I LIBRI ORIGINALI.

Sebbene si sia suicidato a soli 30 anni, lo scrittore texano Robert Ervin Howard (1906-1936) ha lasciato una mole incredibile di romanzi e racconti di ogni genere: western, ...

Read More

30 anni di esplosioni verdi ecc.: Grosso Guaio a Chinatown

Celebriamo i 30 anni del cultone di John Carpenter. Cosa sarebbe l’immaginario collettivo senza i consigli del vecchio Pork-Chop Express?

Forse il più bel poster del maestro Drew Struzan

Forse il più bel poster del maestro Drew Struzan

 

Se, dopo l’estate del 1986, avete traslocato sulla luna e siete vissuti in un cratere con gli occhi chiusi e le orecchie tappate, allora ricorderete Grosso Guaio a Chinatown come il costoso flop che stroncò la carriera da regista di John Carpenter (decollata con Halloween e 1997: Fuga da New York), il quale in seguito avrebbe continuato a girare capolavori, ma nessuno a così alto budget.
Se invece siete rimasti sulla Terra, allora sapete benissimo cosa sia divenuto negli anni Big Trouble in Little China: uno dei titoli più venduti in tutto il mondo in vhs (ma pure il blu-ray attualmente scarseggia...

Read More

The Chronicles of Shannara: il trailer

È stato presentato in anteprima al San Diego Comicon il trailer della serie tv di Mtv tratta dai libri di Terry Brooks, l’autore più amato-odiato della narrativa fantasy.

TerryBrooks_A_plusNato a Chicago nel 1944, Terry Brooks è uno degli autori fantasy più venduti al mondo.
Nel 1977, quando il genere era ancora “di nicchia”, la sua opera prima, La Spada di Shannara, rimase per cinque mesi in vetta alla classifica bestsellers del New York Times.
Da allora Shannara è diventata una saga arrivata finora a 24 libri, ma Brooks ha trovato il tempo per inventarsi altri cicli, come quello del Regno di Landover e quello de Il Verbo e il Vuoto.
Si è guadagnato anche anche dei fan illustri come Steven Spielberg e George Lucas, che gli hanno affidato la novelization...

Read More

Ladyhawke: la colonna sonora in versione extended

La-La-Land Records, etichetta giovane ma che ha già saputo farsi apprezzare, aggiunge un nuovo titolo alla linea Expanded Archival Collection, che ci ha già regalato altre chicche come le versioni estese delle partiture di Danny Elfman per i Batman di Tim Burton.
Annunciata da più di un anno, dallo scorso 10 febbraio è finalmente disponibile, in una tiratura limitata di 3000 copie, la colonna sonora di Andrew Powell (membro degli Alan Parsons Project) per Ladyhawke (1984).

Plurireplicatissimo (specie nelle prime serate di Italia 1 negli anni ’90), diretto dall’ottimo Richard Donner (Superman, i Goonies, Arma Letale), e sorretto da un cast azzeccatissimo (guidato da Rutger Hauer, Michelle Pfeiffer e Matthew Broderick), Ladyhawke è divenuto un cl...

Read More

Game of Thrones: perché non mi piace.

Una delle serie più cultizzate dei giorni nostri. Ma è davvero così perfetta e priva di punti deboli?

168832_484225868260529_1014359677_n
Oggi parleremo di una serie tv amatissima, con un sacco di fan insospettabili. 


Scherzi a parte, Game of Thrones – Il Trono di Spade (che d’ora in poi, per comodità, abbrevieremo in GoT), la serie tv tratta dalla saga di romanzi Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, di George R.R.Martin, è riuscita a rendere popolare un genere, il fantasy, che fino a pochi anni fa era considerato roba di nicchia, per non dire da nerd. Ad oggi è uno dei telefilm più amati e chiacchierati al mondo. Cosa si può dire che non sia già stato detto?
Beh, per esempio… che a me non piace.

rissa1

Attenzione, non discuto l’abilità di Martin nel world building, cioè...

Read More