Danny Bilson & Paul De Meo tagged posts

Sentinel: ricordando Paul De Meo

Addio, Paul. Grazie a te e a Bill per aver mostrato al mondo che è possibile portare i fumetti al cinema e in tv senza zavorrarli con subplot da telenovela alla Smallville…

È scomparso improvvisamente, a 64 anni, lo sceneggiatore e produttore Paul De Meo, che insieme al collega e amico Danny Bilson (figlio del regista televisivo Bruce, e a sua volta padre di Rachel, la Summer del serial cult OC – Orange County) ha creato una formidabile accoppiata che ha attraversato gli anni ’80 e ’90 regalandoci poche ma preziose perle.

Paul De Meo (sinistra) e Danny Bilson (destra)

La carriera dei due iniziò nell’85 con il film sci-fi Trancers: Corsa nel tempo, diretto dal mago dei B-Movies Charles Band, patrono della Full Moon Entertainment.

Nel 1990, proposero alla Warner il copione del pilot di u...

Read More

Quando le calzamaglie erano una cosa seria: il telefilm di Flash del ’90

Alla fine doveva succedere. Da martedì 20 gennaio arriva in Italia il nuovo telefilm di Flash nato come spin-off di Arrow. In tutta risposta, noi ci addentriamo nel primo telefilm del velocista scarlatto, che probabilmente più giovani tra voi non hanno mai visto (c@°*%i vostri…)

2241813,F0NlQMCPyrrIMoQAk7mMp5ani7sDx+N6xcFOD4ZlSGm3Y+UTbf09pMQVc4mLR42ksrrwE7ue9otRmR433VrFjQ==

Correva (verbo più che mai in tema, parlando di Flash) il biennio 1990-91. Il primo film di Batman, diretto da Tim Burton, aveva registrato incassi record nei cinema di tutto il mondo. Ma soprattutto aveva dimostrato che un fumetto di supereroi -malgrado maschere, calzamaglie eccetera- poteva essere un prodotto denso, avvincente, spettacolare, ricco di suspense ed azione, in grado di attirare un pubblico adulto senza rinunciare a una componente fantastica (capito, Nolan?).
bilson-meoFu così che la Warner Bros, tramite ...

Read More