Cinema tagged posts

R.I.P. Isao Takahata (1935-2018)

Ci ha lasciati a 82 anni Isao Takahata, socio storico del più celebre Hayao Miyazaki (e co-fondatore dello Studio Ghibli).

Diresse alcuni episodi di Lupin III (prima serie), inaugurando poi il filone World Materpiece Theatre (serie giapponesi tratte da classici della letteratura occidentale) con Heidi, Anna dai Capelli Rossi e Marco (che, pur essendo tratto dall’italiano Dagli Appennini alle Ande di De Amicis, curiosamente dei tre è il meno replicato in Italia).

Al cinema debuttò nel ’68 con La Grande Avventura del Piccolo Principe Valiant, ma il suo capolavoro arrivò vent’anni dopo, con lo straziante Una Tomba per le Lucciole (1988): ambientato durante la seconda guerra mondiale, narra del piccolo orfano Seita e della sorellina Setsuko, abbandonati a se stessi in un mondo in pezz...

Read More

L’Armata delle Tenebre: il Blu-Ray Unboxing

Del masterpiece di Sam Raimi abbiamo parlato a queste coordinate, mentre attendevamo il debutto della serie tv Ash vs Evil Dead. Oggi Passiamo in rassegna la magniloquente edizione Blu-Ray targata Midnight Factory.

Se L’Armata delle Tenebre è un classico che gode di un culto trasversale (dagli amanti dello splatter a quelli del cinema fantasy anni ’80), è anche vero che, specie al di fuori del mercato anglofono, non è mai stato uno dei primi film che i distributori pensano di ri-editare ogniqualvolta viene inventato un nuovo supporto home-video.

I primi Dvd arrivarono intorno al 1996. La prima edizione Dvd italica de L’Armata (firmata Storm) giunse solo nel 2003. Occorsero altri quattro anni per avere anche da noi l’edizione MGM/FOX, identica a quella distribuita in altri Paesi.

 

Il ...

Read More

Sentinel: ricordando Paul De Meo

Addio, Paul. Grazie a te e a Bill per aver mostrato al mondo che è possibile portare i fumetti al cinema e in tv senza zavorrarli con subplot da telenovela alla Smallville…

È scomparso improvvisamente, a 64 anni, lo sceneggiatore e produttore Paul De Meo, che insieme al collega e amico Danny Bilson (figlio del regista televisivo Bruce, e a sua volta padre di Rachel, la Summer del serial cult OC – Orange County) ha creato una formidabile accoppiata che ha attraversato gli anni ’80 e ’90 regalandoci poche ma preziose perle.

Paul De Meo (sinistra) e Danny Bilson (destra)

La carriera dei due iniziò nell’85 con il film sci-fi Trancers: Corsa nel tempo, diretto dal mago dei B-Movies Charles Band, patrono della Full Moon Entertainment.

Nel 1990, proposero alla Warner il copione del pilot di u...

Read More

Amate il film? Leggete il libro – La Storia Fantastica 30mo anniversario

Il 25 settembre di 30 anni fa usciva nelle sale U.S.A. The Princess Bride, in Italia La Storia Fantastica, piccolo grande film destinato a divenire un classico moderno. Ma in quanti hanno letto il romanzo da cui è tratto, o sanno anche solo che esiste?

Tra tutti i libri del mondo, questo è il mio preferito, anche se non l’ho mai letto.”

Questo è l’incipit de La Principessa Sposa, e posso dirlo anch’io. Quando da bambino vidi il film che ne era stato tratto, l’edizione Sonzogno era ormai fuori catalogo. Attesi vent’anni per vederlo ristampato in Italia (nel 2007, dall’editrice milanese Marcos Y Marcos), e quando lo lessi potei confermare: il miglior libro che (non) avessi mai letto.

Ma di cosa parla realmente La Principessa Sposa? Beh, è un romanzo sul fatto che

La vita non...

Read More

The saw is the family: R.I.P. Tobe Hooper

Ieri, 26 agosto 2017, è venuto a mancare Tobe Hooper, papà di Leatherface e uno dei padri dell’horror contemporaneo.

Nato a Austin nel ’43, iniziò a guadagnarsi da vivere come professore in un college. Fino a quando nel ’74, con pochi soldi e alcuni amici, girò quasi per gioco l’horror The Texas Chainsaw Massacre.
Spacciato dai distributori come una storia vera (in realtà l’ispirazione veniva molto alla lontana, dalle gesta del serial killer necrofilo degli anni ’50 Ed Gein, ispiratore anche di Psycho e Il Silenzio degli Innocenti), in Italia uscì come Non Aprite Quella Porta e sparì rapidamente dalle sale. Un titolo che tutti conoscevano, ma che pochi avevano visto, e questo ne accrebbe lo status di cult.

Alcuni ragazzi, in viaggio nel Texas più profondo, finiscono nelle grin...

Read More

Gli Spietati in 4K per il 25mo anniversario

Masterizzato in Blu-Ray 4K per il suo 25mo anniversario (attualmente nei negozi), il capolavoro di Clint Eastwood, che ne ha segnato la consacrazione come regista e autore, rimane un malinconico e sarcastico addio al genere western. Ma è davvero così pessimista come sembra?

Negli anni ’70, lo sceneggiatore David Webb Peoples (poi noto per Blade Runner), scrisse una sceneggiatura intitolata The William Munny Killings. Inizialmente opzionata da Francis Ford Coppola (che voleva John Malkovich come interprete principale), lo script fu poi acquistato da Clint Eastwood che lo tenne nel cassetto fino a quando non avesse avuto l’età giusta per interpretare il protagonista.

Finalmente, nel 1992, uscì Gli Spietati, in originale Unforgiven, cioè “Colui” o “Coloro che non sono stati perdonat...

Read More

Il Villaggio che non ti aspetti: Il Volpone (1988)

Era un cinico. Lo amavamo per questo. E perciò lo ricordiamo col suo ruolo più perfido.

Un omaggio al Paolone nazionale (scomparso questo 3 luglio a 84 anni) era d’obbligo. Ma, piuttosto che citare gli immarcescibili Fracchia e Fantozzi che conoscerete tutti a memoria (com’è giusto che sia), abbiamo deciso di rispolverare uno dei suoi ruoli e film più originali ed interessanti. E sconosciuti, purtroppo.

Il Volpone è un film del 1988 diretto da Maurizio Ponzi (regista di tre film con Francesco Nuti e della recente fiction RAI Il Bello delle Donne), con l’allora sconosciuto Ferzan Ozpetek (Le Fate Ignoranti) come aiuto-regista.

La trama ambienta ai giorni nostri la commedia Volpone (1606) dell’inglese Ben Johnson, contemporaneo di Shakespeare, inventando però un finale più sulfure...

Read More

Buon Wonder Woman Day.

Oggi, in concomitanza con l’uscita nelle sale del film di Patty Jenkins con Gal Gadot, si festeggia il Wonder Woman Day.
Ecco la nostra illustrazione esclusiva per l’evento.

 

In vendita QUI.

Read More

R.I.P. Powers Boothe

Domenica 14 maggio 2017 ci ha lasciati quello che era forse il duro più sottovalutato di Hollywood.

372953a84f55f6dd8560656c5536b69e-29952

Voce profonda, mandibola importante, Powers Boothe non era particolarmente noto al grande pubblico. Non era un divo, ma nemmeno uno di quei caratteristi specializzati un ruoli da duri e/o cattivi il cui nome non dice nulla, ma che vengono subito riconosciuti dalla faccia (tipo un Danny Trejo, un Michael Ironside, o un Lance Henricksen).

Eppure ha attraversato il cinema action anni ’80, è divenuto una delle ultime icone del genere western, e ha bazzicato il mondo dei fumetti. Potevamo non onorarlo?

Nato nel ’48 in un ranch di Snyder (contea di Scurry, Texas), e con antenati pellerossa, Boothe inizia a lavorare nel cinema nel ’77.
Vince un Emmy (battendo Henry Fonda e Jason Robards) app...

Read More

L’eleganza del macabro – R.I.P. Bernie Wrightson

Se n’è andato un gigante del fumetto, specie quello horror-fantastico, a cui perfino Alan Moore e Neil Gaiman devono qualcosa .

Bernie_Wrightson
Nato in Maryland nel 1926, Bernie Wrightson iniziò ad apprendere i rudimenti del disegno grazie al programma tv You Are an Artist, di John Gnagy.

Dopo una fan-art pubblicata su Creepy (testata rivale di Tales from the Crypt) divenne illustratore per il Baltimora Sun. Nel 1967 conobbe il suo massimo ispiratore, il maestro della fantasy Frank Frazetta, a una convention a New York.
L’anno seguente Dick Giordano, editor alla DC Comics, lo assunse come disegnatore Freelance.

17_colorcreaturebook_thewitch

Nel 1971 Bernie e lo sceneggiatore Len Wein (il “papà” di Wolverine) crearono il personaggio di Swamp Thing, la creatura della palude...

Read More