Magic Knight Rayearth: dal manga al gioco di carte. (Seconda Parte)

(Prima Parte QUI)

 

La seconda (con un taglio meno fantasy e più fantascientifico) inizia qualche tempo dopo, con le tre amiche che si ritrovano nuovamente su Sephiro, anche se nessuno sa spiegare loro chi e perché le abbia richiamate.

E sono tutti molto felici di rivederle...

E sono tutti molto felici di rivederle…

 

La situazione intanto non è migliorata: anzi, Sephiro è stato invaso dalle delegazioni di tre pianeti confinanti, i cui reggenti aspirano a diventare nuova colonna portante, ignorando quale vita di privazioni essa comporti.
Autozam, guidato dal comandante Aquila Bianca (Eagle Vision in originale)  è un pianeta largamente meccanizzato ma che ha esaurito le risorse naturali.

Eagle.Vision.600.5383

 

Chizeta, mondo dai tratti arabeggianti governato dalle gemelle Tarta e Tatra, ha problemi di sovrappopolazione.

non chiedetemi chi sia l'una e chi l'altra...

non chiedetemi chi sia l’una e chi l’altra…

 

Mentre Pharen (pianeta simile all’antica Cina) ha un’imperatrice  bambina, lady Aska, che vuole fare di Sephiro il suo parco giochi.

 

NO! Non lei...

NO! Non lei…

 

... ecco. Scusate la confusione.

… ecco. Scusate la confusione.

 

Nel frattempo l’attenzione si sposta su Luce, ormai protagonista assoluta. Da un lato s’innamora di Lantis, fratello gemello di Zagato (riecco l’effetto Beautiful) , che non sembra avercela particolarmente con lei per la sorte del fratello, ma nemmeno se la fila troppo.

 

Come Milord di Sailor Moon, ma con un'armatura figherrima.

Come Milord di Sailor Moon, ma con un’armatura figherrima.

 

 

Dall’altro il senso di colpa per la morte di Zagato e di Emeraude dà vita a Nova, personificazione malvagia dei suoi sentimenti negativi.

che nel doppiaggio nostrano diventa un maschio. Indovinate perché...

che nel doppiaggio nostrano diventa un maschio. Indovinate perché…

 

Sconfitte (a costo di perdite e sacrifici) le forze del Male, si scopre il motivo della seconda venuta dei cavalieri: la persona prescelta per diventare la nuova colonna è proprio Luce. La ragazza usa allora il potere del nucleo contro il nucleo stesso, eliminando la figura della colonna portante. D’ora in poi, come per la Terra, il bene di Sephiro dipenderà dalla buona volontà d’ogni suo singolo abitante.

 

"Tutto qui il trucco? Se lo sapevo non mi facevo sopprimere..."

“Tutto qui il trucco? Se lo sapevo non mi facevo sopprimere…”

 

Le tre ragazze salutano gli amici e si ritrovano nuovamente a casa. Un anno dopo, dalla torre di Tokyo dove tutto ha avuto inizio, alle tre amiche apparirà, in lontananza e in trasparenza come un arcobaleno, una visone di Sephiro tornato finalmente agli antichi splendori.

 

Alla voce: Happy Ending.

Alla voce: Happy Ending.

 

Malgrado molte meraviglie successive (X, Proteggi la mia Terra ecc.), Rayearth resta una delle opere delle CLAMP più amate dal pubblico.

L’eminente psicologa Maria Rita Parsi lo liquidò come un cartone di “ragazzine adolescenti che maneggiano fallici spadoni” (parole sue, eh).

 

Ehehe, ho detto "fallico". Freud sarebbe fiero di me.

Ehehe, ho detto “fallico”. Freud sarebbe fiero di me.

 

Ma, alla faccia della Parsi, va detto che, seppure Rayearth fosse solo questo, sarebbe comunque un capolavoro. Un perfetto mix di fantasy e fantascienza, tra lo shojo manga, il fumetto per il target femminile (con ampio spazio ai sentimenti e alla psicologia dei personaggi) e lo shonen, quello per il maschile (con duelli, magie, robot giganti e battaglie tra astronavi).

Dico, avete mai visto un simile ben di Dio in Candy Candy o in Georgie ?

Dico, avete mai visto un simile ben di Dio in Candy Candy o in Georgie ?

 

Ma Rayearth è molto di più.

La trama parte semplice e scanzonata come in un videogame, con le tre amiche che affrontano nemici sempre più forti accrescendo i proprio poteri (come se accumulassero un punteggio).

E infatti esiste il gioco per Sega Saturn.

E infatti esiste il gioco per Sega Saturn.

 

Ma poi raggiunge una complessità che va ben oltre le solite scaramucce tra Bene e Male, e riflette su temi adulti come il conflitto tra dovere e sentimenti, la libertà di decidere della propria vita, l’organizzazione del potere, le responsabilità del singolo per costruire una società ed un mondo migliori…

Dal canto loro le tre protagoniste, come nel più classico romanzo “di formazione”, maturano imparando sulla loro pelle che anche i cattivi hanno un cuore, che la vita non sempre è giusta, che anche i buoni possono perdere, gli innocenti morire, e che il confine tra ragione e torto non è poi così netto.

Il tutto con uno splendido stile di disegno tra liberty e barocco (negli abiti come nelle armi e nel design degli elementi meccanici) che diverrà un autentico marchio di fabbrica delle CLAMP, sottolineato nella serie tv da colori vivaci e delicati al tempo stesso e da animazioni che hanno segnato un salto di qualità negli standard televisivi anni ’90.

 

Un discorso a parte lo merita l’adattamento italiano. Nella seconda metà degli anni ’90, la censura Mediaset era all’apoteosi dell’assurdità. Gli anime giapponesi non solo erano massacrati da tagli e censure, ma anche i nomi dei personaggi e i dialoghi erano completamente stravolti. Rayearth su Italia 1 divenne “Una Porta Socchiusa ai Confini del Sole” e nel finale della prima stagione, stando al doppiaggio nostrano, Emeraude e Zagato non muoiono: vengono spediti in un’altra dimensione dove potranno vivere felici per sempre. E dopo ciò le ragazze si ritrovano sì in lacrime sulla Terra, ma quelle sono lacrime di gioia!

castle

Già, peccato che A) si vedano chiaramente i robot esplodere B) non si spiega il senso di colpa che attanaglia Luce & Co. lungo la seconda stagione.

Beh, che dire: se il talento è la giusta combinazione tra fantasia, arte di arrangiarsi, e faccia come il sedere, allora gli adattatori Mediaset anni ’90 hanno trasformato la censura in una forma d’arte

Fortunatamente a fare giustizia ci ha pensato la Yamato Video, che poco tempo dopo ha pubblicato l’intera serie in Vhs col suo vero titolo, gli episodi in versione integrale, e un nuovo doppiaggio fedele ai dialoghi originali.

Ed è proprio questa versione “riveduta e corretta salvata” quella attualmente disponibile in due cofanetti Dvd.

Yamato Video: salvatori della patria.

Yamato Video: salvatori della patria.

 

 

Tornando alla carte della Crusade, il mazzo di Rayearth uscirà in Giappone il 21 novembre e conterrà carte raffiguranti le tre protagoniste (disegnate della character designer dell’anime) e i tre geni mana guerrieri illustrati dagli artisti della Crusade. Eccole in anteprima:

rayearth-crusade-01rayearth-crusade-02rayearth-crusade-03rayearth-crusade-04
Giovanni

 

Immagini prese da Google. © degli aventi diritto

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>