IL GLANDE DITTATOLE – George Martin e l’ottavo libro

Dopo anni di scrittura, anni di trame elaborate e non ancora finite, George Martin, lo scrittore più pubblicizzato di questi ultimi tempi, si è accorto di non poter finire tutto nei 3, 4, 5, 6, 7 libri programmati. Tutto singhiozzante e depresso ha anticipato che, forse, ci vorrà un ottavo libro per completare tutte le sue sottotrame. Per carità, non lo fa per i soldi, ma per un bene superiore, ossia il denaro. Kim Jong Un, avido lettore di “cronache del ghiaccio e del fuoco”, alla notizia si è dispiaciuto e ha ammesso di non avere la pazienza di aspettare ancora 10 lustri prima di veder terminata la sua soap opera preferita…

10--george-martin-e-l'ottavo-libro

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>