Category Disegni e vignette

Buon Wonder Woman Day.

Oggi, in concomitanza con l’uscita nelle sale del film di Patty Jenkins con Gal Gadot, si festeggia il Wonder Woman Day.
Ecco la nostra illustrazione esclusiva per l’evento.

 

In vendita QUI.

Read More

30 anni di esplosioni verdi ecc.: Grosso Guaio a Chinatown

Celebriamo i 30 anni del cultone di John Carpenter. Cosa sarebbe l’immaginario collettivo senza i consigli del vecchio Pork-Chop Express?

Forse il più bel poster del maestro Drew Struzan

Forse il più bel poster del maestro Drew Struzan

 

Se, dopo l’estate del 1986, avete traslocato sulla luna e siete vissuti in un cratere con gli occhi chiusi e le orecchie tappate, allora ricorderete Grosso Guaio a Chinatown come il costoso flop che stroncò la carriera da regista di John Carpenter (decollata con Halloween e 1997: Fuga da New York), il quale in seguito avrebbe continuato a girare capolavori, ma nessuno a così alto budget.
Se invece siete rimasti sulla Terra, allora sapete benissimo cosa sia divenuto negli anni Big Trouble in Little China: uno dei titoli più venduti in tutto il mondo in vhs (ma pure il blu-ray attualmente scarseggia...

Read More

R.I.P. Bud Spencer (1929-2016)

With our deepest regrets, we have to tell you that Bud is flying to his next journey.
Fam. Pedersoli

13533277_507080412836591_5699581886074703553_n

E adesso una fetta gigante dell’infanzia di noi tutti se ne è andata davvero. Carlo Pedersoli, in arte Bud Spencer, sia che lavorasse in coppia con Terence Hill, sia da solo (Piedone, Uno Sceriffo Extraterrestre, Banana Joe…), sia con altre icone del cinema italiano di genere, da Giuliano Gemma (Anche gli Angeli Mangiano Fagioli) a Tomas Milian (Cane e Gatto), non è stato solamente un attore, ma un vero e proprio genere. Un genere unico e irripetibile: un mix di adventure -comedy per famiglie, location lontane (dal Far West al Sud America, passando per Miami), e scazzottate tanto esagerate e coreografate da far sì che la violenza cedesse il passo alle gag da comiche del muto (un’int...

Read More

Highlander: versione masterizzata in 4k in arrivo.

Noi Pelapatate non siamo gli unici ad esserci ricordati del 30° anniversario dell’inizio della saga degli immortali.
Come successo due anni fa per Ghostbusters, anche il primo Highlander è stato restaurato e rimasterizzato in 4K, partendo dai negativi originali della Deluxe London, sotto la supervisione del regista Russell Mulcahy.

Questa nuova versione debutterà il 18 giugno al festival internazionale del cinema di Edimburgo, per la precisione al complesso Cineworld di Fountain Park, dove presenzierà anche l’attore Clancy Brown (Kurgan nel film).

Dopodiché sarà distribuito anche in alcune sale statunitensi per poi uscire in Dvd e blu-ray Studio Canal sui mercati di lingua inglese a partire dall’ 11 luglio. Ecco l’artwork in anteprima.

151966_slip

Molti...

Read More

Sherlock Holmes (quello vero) in edicola con Corriere e Gazzetta.

Da qualche tempo Il Corriere dellaSera e La Gazzetta dello Sport stanno pubblicando in allegato la collana Dvd della serie tv di Sherlock Holmes degli anni ’80 e ’90.

image

QUI il piano dell’opera.
Passata sempre in sordina qui in Italia (dove si sono sempre predilette le infinite repliche di Derrick e La Signora in Giallo), non si può non lodare il ritorno nelle edicole nostrane di questa serie. Anche perchè, oggi che il personaggio è divenuto di pubblico dominio e fioccano film e serial tv “apocrifi”, questo telefilm ci restituisce il segugio di Baker Street nella sua essenza più pura.
41 episodi (36 da un’ora più 5 special formato film) prodotti dalla britannica Granada Television nell’arco di dieci anni (1984-’94) e suddivisi in quattro stagioni, ciascuna intitolata come una delle ...

Read More

7 (+1) motivi per cui Re Ecbert è il mio personaggio preferito di Vikings

Stavolta parliamo del telefilm Vikings, creato da Michael Hirst (già autore de I Tudors e sceneggiatore dei due Elizabeth con Cate Blanchett), in onda da noi in anteprima su Tim Vision e free su Rai 4.
Ma invece di fare una tradizionale recensione, ho deciso di elencare i motivi per cui Re Ecbert del Wessex (interpretato dall’attore inglese Linus Roache) è diventato il mio personaggio preferito della serie, e in generale uno dei cattivi più simpatici e paraculi della tv contemporanea.
Attenzione, però: se non avete seguito lo show almeno fino alla fine della terza stagione, qui gli SPOILER si sprecano.

11374585_1019522781392186_623787952_n

01) È un uomo di cultura

Appassionato di altre culture, chiede ad Athelstan (l’ex-monaco cooptato tra i vichinghi) di aiutarlo a tradurre i testi degli antichi romani...

Read More

Buon Gargoyles Day!

Oggi è il 19 dicembre. Esattamente un anno fa pubblicammo un articolo commemorativo sui vent’anni di Gargoyles, ad oggi la più ambiziosa e matura serie animata Disney di sempre.
All’epoca avevamo intenzione di corredare l’articolo con alcuni nostri disegni, a testimonianza del nostro affetto per la serie, ma per questioni di impegni e tempistiche, la cosa non andò in porto.
Un paio di illustrazioni le abbiamo comunque finite, per cui abbiamo deciso di pubblicarle ad un anno esatto dall’articolo. Speriamo che vi piacciano.

Gargoyles-Claudecomp

Claudio

gargocol-finoracomp
Giovanni

 

Gargoyles © Disney

Read More

Grazie Google: l’anniversario di Lucy Maud Montgomery

Cogliamo l’assist offerto da Google per parlare dell’autrice di “Anna dai Capelli Rossi”, celebrandola con quattro chiacchiere, due sigle, e una nostra  fan-art.

Se ci avete fatto caso aprendo il browser, oggi il doodle di Google celebra il 141° anniversario della nascita di Lucy Maud Montgomery.

doodle
lucy-maud-montgomerys-141st-birthday-6360410059964416.3-5721036024709120-ror
lucy-maud-montgomerys-141st-birthday-6360410059964416-5140178205147136-ror
Una scrittrice poco nota in Italia, ma decisamente da riscoprire, in grado di  raccontare il passaggio dall’infanzia all’età adulta come una Louisa May Alcott, con quel mix di ironia e saggezza degno di un Mark Twain, il tutto attraverso gli occhi di ragazzine romantiche e sognatrici che sarebbero piaciute a Jane Austen.
Il popolo nerd la conosce per la trasposizione animata giapponese del suo libro più famoso, Anna dai Capelli Rossi, diretto da Isao Takahata (Heidi, Una Tomba per...

Read More

Chris Pratt sarà il nuovo Indiana Jones?

Ormai l’abbiamo capito tutti: Chris Pratt è il nuovo Samuel Lee Jackson. Dopo la spinta a propulsione che l’ha portato dalle stalle alle stelle con Guardiani della Galassia, e dopo l’enorme successo dell’addestratore di velociraptor (che cosa brutta) di Jurassic World, tutti i maggiori cineasti si stanno prendendo a sberle per aggiudicarsi la nuova celebrità.

Uno dei rumor più insistenti riguardano un nuovo capitolo di Indiana Jones non più interpretato da Harrison Ford, ma, appunto, dal nostro Cristoforo. Kathleen Kennedy, la presidentessa della Lucas Film, alla domanda di alcuni giornalisti ha risposto che effettivamente arriverà presto un nuovo capitolo, ma non si sa nulla né sulla trama, tanto meno dell’attore che lo interpreterà...

Read More

AAA nuovo Peter Parker cercasi

Salve gente!

Come avevamo già parlato in questo articolo, ora che la Sony e la Marvel hanno deciso di accordarsi per fare entrare Spider-Man nel Marvel Cinematic Universe il personaggio verrà nuovamente “rebootato”.
Questo vuol dire che neanche il tempo di abituarci a vedere Andrew Garfield al posto di Tobey Maguire, che dovremo sorbirci un terzo attore sostituire il protagonista dei due sfortunati The Amazing Spider-Man.

Stando però a quello che in questi giorni sta trapelando in rete, i piani alti della Marvel vorrebbero distaccarsi completamente dalle due saghe precedenti, e sfornare uno Spidey molto più giovane e sfrontato, sulla falsa riga dei fumetti Ultimate, ma sopratutto dell’ultima serie animata Ultimate Spider-Man (che a dispetto del titolo nulla ha a che vedere coi fumetti, ed è anzi rivolta ad un pubblico molto giovane, dai 6 ai 14/15 anni).

Già questo basterebbe per smorzare fin da subito l’entusiasmo generale, ma la prospettiva di vedere uno Spider-Man alto un metro e cinquanta che fa battute stupide per un’ora e mezza potrebbe essere il minore dei mali.
Per il ruolo del giovane Peter Parker infatti, si vocifera che i candidati principali siano Asa Butterfield e Tom Holland. E il fatto che i loro nomi per la maggior parte di noi facciano rima con “e chi cazzo sarebbero questi due?” non è strano per niente.
Il primo, famoso (se così possiamo dire) per Il bambino dal pigiama a righe e per il ruolo del piccolo Mordred nella serie TV Merlin, è un classe ’97 con una faccia che tutto può far pensare tranne che ad un supereroe e che nonostante i suoi 18 anni ne dimostra si e no 13.
Il secondo invece, classe ’96, ha un curriculum ancora più spoglio del primo, e deve il suo successo a non si sa bene cosa.
Per carità, potrebbero anche essere attori prodigiosi, ma personalmente non avevo la minima idea di chi fossero, e se non esistessero Google e Wikipedia non lo saprei neanche adesso, quindi non mi esprimo su altro e lascio giudicare a voi.

butterfield-holland-copertina

Asa Butterfield (a sinistra) e Tom Holland (a destra) in tutto il loro splendore.

Nonostante lo scetticismo comunque, la storia è piena di casi simili a questo, in cui un attore ingaggiato per un determinato ruolo sembra la persona meno adatta del mondo, eppure alla fine riesce comunque a fare molto bene (come Chris Evans in Captain America) ma è anche vero che questo miracolo non sempre succede.
Forse la Marvel sta azzardando un po’ troppo, e questa idea di voler creare uno Spider-Man liceale in piena adolescenza per 3 o 4 film non convince del tutto, ma da gente che è riuscita a rendere fighi personaggi come i Guardiani della Gallassia o Ant-Man (supereroi praticamente semisconosciuti) possiamo aspettarci di tutto.

Speriamo di sbagliarci quindi, e soprattutto speriamo che alla fine il nuovo Peter Parker venga scelto in base a criteri un po’ seri,e non il solo “più è giovane, più riusciamo ad utilizzarlo all’interno del nostro universo”.

SPMCU

Read More