Category Animazione

Buon Gargoyles Day!

Oggi è il 19 dicembre. Esattamente un anno fa pubblicammo un articolo commemorativo sui vent’anni di Gargoyles, ad oggi la più ambiziosa e matura serie animata Disney di sempre.
All’epoca avevamo intenzione di corredare l’articolo con alcuni nostri disegni, a testimonianza del nostro affetto per la serie, ma per questioni di impegni e tempistiche, la cosa non andò in porto.
Un paio di illustrazioni le abbiamo comunque finite, per cui abbiamo deciso di pubblicarle ad un anno esatto dall’articolo. Speriamo che vi piacciano.

Gargoyles-Claudecomp

Claudio

gargocol-finoracomp
Giovanni

 

Gargoyles © Disney

Read More

Grazie Google: l’anniversario di Lucy Maud Montgomery

Cogliamo l’assist offerto da Google per parlare dell’autrice di “Anna dai Capelli Rossi”, celebrandola con quattro chiacchiere, due sigle, e una nostra  fan-art.

Se ci avete fatto caso aprendo il browser, oggi il doodle di Google celebra il 141° anniversario della nascita di Lucy Maud Montgomery.

doodle
lucy-maud-montgomerys-141st-birthday-6360410059964416.3-5721036024709120-ror
lucy-maud-montgomerys-141st-birthday-6360410059964416-5140178205147136-ror
Una scrittrice poco nota in Italia, ma decisamente da riscoprire, in grado di  raccontare il passaggio dall’infanzia all’età adulta come una Louisa May Alcott, con quel mix di ironia e saggezza degno di un Mark Twain, il tutto attraverso gli occhi di ragazzine romantiche e sognatrici che sarebbero piaciute a Jane Austen.
Il popolo nerd la conosce per la trasposizione animata giapponese del suo libro più famoso, Anna dai Capelli Rossi, diretto da Isao Takahata (Heidi, Una Tomba per...

Read More

MORENO FARA’ LA SIGLA DI LUPIN III

lupin-2015

Tremate gente!

Una delle cose che non ho mai sopportato del doppiaggio italiano è che non importa tanto quanto tu sia bravo, ma quanto sei famoso. Esempi? Quanti film d’animazione sono stati completamente rovinati perchè, invece di chiamare attori e doppiatori decenti, i produttori hanno preferito voci famose ma completamente incapaci?

A quanto pare è quello che succederà anche con la sigla della nuova serie di Lupin III. L’avete capito dal titolo:  Moreno Donadoni canterà assieme a Giorgio Vanni, ossia, per metterla in maniera più pratica, per chi seguirà le nuove avventure del ladro gentiluomo dovrà sorbirsi in ogni santa puntata la voce di Moreno.

Se siete fan del rapper genovese questa potrà sembrarvi una notizia fantastica, ma vi assicuro che per gli altri non lo è...

Read More

AKIRA TORIYAMA PRESENTA DRAGON BALL SUPER!

vegeta_cell_frieza_perfect_cell_dragon_ball_z_majin_buu_super_saiyan_zarbon_imperfect_cell_cooler_Wallpaper_1920x1200_www.wall321.com

Due sono i cartoni giapponesi che chi era un bambino negli anni ’90 si ricorderà per tutta la vita: il primo è Pokèmon. Centinaia di migliaia di milioni di bambini tornavano a casa in fretta e furia da scuola per guardare “i picaciù“, collezionavano e scambiavano carte manco fossero panetti di droga, riempivano i quaderni, frigoriferi e macchine con le figurine dei “picaciù” e si bruciavano gli occhi giocando ore e ore al Game Boy. E uno. Il secondo, come avrete penso riconosciuto dal titolo, è appunto Dragon Ball.

Il sottoscritto vide per la prima volta Goku su Italia Uno nel 1999 (sebbene in italia l’anime di Dragon Ball venne pubblicato nel 1989 da Junior Tv), e si lamentò non poco perchè, invece del consueto Lupin III, era comparso un bambino con la coda da scimmia che pesc...

Read More

Gargoyles: 20 anni scolpiti nel mito

Un capolavoro (ormai) vintage per nulla invecchiato, ma soprattutto la dimostrazione che anche la Disney, quando vuole, sa giocare duro. Peccato se ne sia subito scordata…

554177_432556196805851_543340032_n

Sebbene siano passati ormai vent’anni, Gargoyles (da noi Gargoyles: Il Risveglio degli Eroi) rimane la più ambiziosa, matura e spettacolare serie animata mai prodotta dalla Disney.
La serie vide la luce nel 1994, non a caso il periodo più florido per la “casa del topo” per quanto riguarda gli ultimi decenni. Gli incassi stratosferici de Il Re Leone avevano portato a compimento quel processo di rinascita, di ritorno agli antichi splendori, che era iniziato con La Sirenetta (1988) e proseguito con La Bella e la Bestia (1991) e Aladdin (1992), mentre di lì a poco Toy Story (1995) avrebbe mostrato al mondo le mer...

Read More

Magic Knight Rayearth: dal manga al gioco di carte. (Seconda Parte)

(Prima Parte QUI)

La seconda (con un taglio meno fantasy e più fantascientifico) inizia qualche tempo dopo, con le tre amiche che si ritrovano nuovamente su Sephiro, anche se nessuno sa spiegare loro chi e perché le abbia richiamate.

E sono tutti molto felici di rivederle...

E sono tutti molto felici di rivederle…

La situazione intanto non è migliorata: anzi, Sephiro è stato invaso dalle delegazioni di tre pianeti confinanti, i cui reggenti aspirano a diventare nuova colonna portante, ignorando quale vita di privazioni essa comporti.
Autozam, guidato dal comandante Aquila Bianca (Eagle Vision in originale)  è un pianeta largamente meccanizzato ma che ha esaurito le risorse naturali.

Eagle.Vision.600.5383

Chizeta, mondo dai tratti arabeggianti governato dalle gemelle Tarta e Tatra, ha problemi di sovrappopolazione.

non chiedetemi chi sia l'una e chi l'altra...

non chiedetemi chi sia ...

Read More

Magic Knight Rayearth: dal manga al gioco di carte. (Prima Parte)

Tra dame, cavalieri e robot alla Gundam (ma più in stile liberty), il manga/anime targato Clamp raggiunge anche una profondità inaspettata in grado di parlare a tutti. E mentre un gioco di carte ne festeggia il ventesimo anniversario, noi Pelapatate vi offriamo una ricca retrospettiva.

Foto ricordo della gita delle medie in cui ci ritrovammo su un pianeta  sci-fantasy

Foto ricordo della gita delle medie in cui ci ritrovammo su un pianeta sci-fantasy

Per celebrare il ventesimo anniversario della  messa in onda dell’anime di Magic Knight Rayearth, avvenuta nell’autunno del 1994, è stato recentemente annunciato che il gioco di carte Crusade (che permette di sfidarsi coi personaggi di oltre cento manga, da Yu degli Spettri a Jo-Jo) amplierà il proprio mazzo con delle carte dedicate alla serie targata CLAMP (celebre gruppo di autrici tutto al femminile).

Loro.

Loro.

Read More

La Ragazza che Saltava nel Tempo.

Un piccolo capolavoro d’animazione che rielabora il vecchio tema del viaggio nel tempo e delle sue conseguenze, ma lasciando la fantascienza come sottofondo ad una romantic comedy scolastica.

È possibile realizzare un gioiellino di fantascienza senza scenografie futuristiche, robot, alieni ed effetti speciali, ambientando la storia nella realtà di tutti i giorni e lasciando gli elementi fantastici “fuori campo”?
Negli anni ’90 il regista spagnolo Alejandro Amenabar c’era riuscito con Apri gli Occhi, il quale si guadagnò un remake hollywoodiano (Vanilla Sky con Tom Cruise). Ma ancor meglio ci sono riusciti i giapponesi con questo film animato datato 2006, ma con radici ben più antiche.
La Ragazza Che Saltava Nel Tempo è infatti tratt...

Read More

È meraviglioso

Credo che le parole di quella canzoncina che ormai mi martella la testa (così orecchiabile nel mondo dei Lego, quanto una canzone di Katy Perry nel nostro) siano perfette per riassumere questo film; chiunque, bambino o adulto, potrebbe gustarsi The Lego Movie, rimanendo affascinato dagli effetti e dai colori ma soprattutto ridendo dall’inizio alla fine per la simpatia delle battute.

Perché The Lego Movie è davvero meraviglioso, e non solo per gli occhi.

Penso che potrebbe non piacere solo a chi per gusti personali non ama guardare film d’animazione o a chi non è mai stato attratto dai Legoe con molta probabilità considera entrambe le cose esclusivamente per bambini. Bambini piccoli.  

The Lego Movie narra la storia di Emmet, un operaio edile, talmente ordinario da non venire nota...

Read More