Search results for 'craven'

Lo rincontreremo nei nostri incubi: R.I.P. Wes Craven

È scomparso il regista di Nightmare e Scream. Tra flop e capolavori, un autore spesso in bilico tra paura, ironia e riflessioni non banali.

Wes-Craven

Il 30 agosto 2015 se n’è andato Wes Craven, uno dei registi di punta che, dagli anni ’70 hanno svecchiato il genere, passando dai classici vampiri e lupi mannari a “mostri della porta accanto”, creati dalla società contemporanea. Lui, John Carpenter, Tobe Hooper, Bryan Yuzna, Stuart Gordon, Clive Barker, Tom Holland… tutti autori che hanno plasmato gli incubi di più di una generazione e che continuano a farlo in quanto saccheggiati dalla moda dei remake.

9476053.0

Craven fu educato secondo i severi principi della Chiesa Battista: niente rock, niente ragazze, e niente cinema.
Il-buio-oltre-la-siepe-dvdPoi, un giorno, entrato in una sala, vide Il Buio Oltre La Siepe, e scoccò la...

Read More

L’eleganza del macabro – R.I.P. Bernie Wrightson

Se n’è andato un gigante del fumetto, specie quello horror-fantastico, a cui perfino Alan Moore e Neil Gaiman devono qualcosa .

Bernie_Wrightson
Nato in Maryland nel 1926, Bernie Wrightson iniziò ad apprendere i rudimenti del disegno grazie al programma tv You Are an Artist, di John Gnagy.

Dopo una fan-art pubblicata su Creepy (testata rivale di Tales from the Crypt) divenne illustratore per il Baltimora Sun. Nel 1967 conobbe il suo massimo ispiratore, il maestro della fantasy Frank Frazetta, a una convention a New York.
L’anno seguente Dick Giordano, editor alla DC Comics, lo assunse come disegnatore Freelance.

17_colorcreaturebook_thewitch

Nel 1971 Bernie e lo sceneggiatore Len Wein (il “papà” di Wolverine) crearono il personaggio di Swamp Thing, la creatura della palude...

Read More

Ripassando le fondamenta: Evil Dead – La Casa

Ormai la notizia ha fatto il giro del web: il prossimo halloween, sulla rete tv americana Starz, partirà Ash vs Evil Dead, serie tv sequel della trilogia (nota in Italia come La Casa, La Casa 2 e L’Armata delle Tenebre) che negli anni ’80 lanciò Sam Raimi (regista) e Bruce Campbell (attore). Per l’occasione abbiamo deciso di prepararci riguardandoci i tre film e proponendovi succose curiosità.

Sul finire degli anni ’70, Sam Raimi era un ventitreenne di Detroit appassionato di cinema sin da quando il padre gli regalò una piccola cinepresa Super8, e che durante l’adolescenza aveva girato svariati corti horror con l’amico Bruce Campbell.
Mentre studiava letteratura all’università, Sam conobbe i Racconti del Necronomicon di H.P. Lovecraft...

Read More

Due chiacchiere su Dylan Dog – Mai più, ispettore Bloch

tumblr_neetw22zNS1s74epjo1_500

Mai più, ispettore Bloch” è il secondo albo del nuovo corso di Dylan Dog gestito da Roberto Recchioni. È un fumetto importante, lo spartiacque, il ponte crollato alle spalle, insomma, il giro di boa che cerca di dare una rispolverata alla vita del nostro indagatore preferito.
Come avevo accennato nella recensione di “Spazio Profondo”, molti beoti si erano scandalizzati nel trovare il bello di Craven Road nello spazio su una nave infestata. “Ridateci Dylan Dog!”, “Recchioni ma che c@#*o stai facendo?!” urlavano queste persone, credendo seriamente che @rrobe avesse stravolto così tanto la serie da mutarla in un Buffy-Alien spaziale...

Read More

DYLAN DOG – SPAZIO PROFONDO

2e98e278387933dfdd1a031d422ae067

Che Dylan Dog avesse bisogno di una bella rinfrescata lo si intuiva da tempo.
Il tema Horror, lo splatter e il mistero che ha sempre accompagnato l’indagatore dell’incubo era scemato sempre più, numero dopo numero. Pur amando il personaggio di Dylan, che è stato il mio primo fumetto bonelliano in assoluto, ultimamente l’avevo perso di vista: le storie erano diventate piuttosto banali e piatte, e non acchiappavano più il lettore come un tempo con spettri, mostri e omicidi efferati.
Insomma, il nostro protagonista era diventato indagatore e basta.
Potete capire il mio interessamento quando la Bonelli ha annunciato un completo restyling della testata, affidando a Recchioni il compito di recuperare l’attenzione dei lettori che, come me, non mostravano più interesse per l’inquilino di Crav...

Read More